Calabria. Cgil, Cisl e Uil in situazione di inquietudine: “Con Longo non e mutato nulla”. Domani sit con alla base
Home » IfNotYouNobody username  »  Calabria. Cgil, Cisl e Uil in situazione di inquietudine: “Con Longo non e mutato nulla”. Domani sit con alla base
Calabria. Cgil, Cisl e Uil in situazione di inquietudine: “Con Longo non e mutato nulla”. Domani sit con alla base
Calabria. Cgil, Cisl e Uil in situazione di inquietudine: “Con Longo non e mutato nulla”. Domani sit con alla base

Appuntamento alle 10 in fondo la dimora della area attraverso chiedere azioni tempestive e concrete durante appianare “i disagi dei lavoratori e dei cittadini da parte di chi ha colpa e compiti istituzionali nel conduzione del istituzione dottore Regionale”. Riflettori puntati sulla mutamento gestione Longo perche “non ha senz'altro segnalato quel cambio di avvizzito parecchio sospirato e auspicato da tutti, anzi”, denunciato Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl Calabria.

29 GIU - Scendono in piazzale i lavoratori della benessere calabrese pubblica e privata a causa di lottare un genuino turno di cammino alla edificio commissariale, alla area e nella governance di tutte le strutture. Fp ifnotyounobody Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl hanno proclamato lo ceto di animazione degli operatori della sanita pubblica e privata ed indetto un sit durante davanti alla difesa locale, sorte, 30 giugno alle ore 10, sostenute dalle rispettive Confederazioni regionali e dalle categorie dei pensionati, per desiderare in quanto si manifesti con azioni tempestive e concrete la volere di chiarire “i disagi dei lavoratori e dei cittadini calabresi da dose di chi ha consapevolezza e compiti istituzionali nel amministrazione del complesso dottore Regionale”.

Riflettori puntati e sulla nuova guida del responsabile Guido Longo perche “non ha di sicuro segnalato quel avvicendamento di secco tanto aspettato e desiderato da tutti, innanzi semmai si registra un portamento superbo quasi certamente consiglio dall’esigenza di celare la propria ignoranza e ignoranza durante massa sanitaria”, scrivono i sindacati attraverso successivamente passare nel dettaglio dei tanti problemi e difficolta della sanita calabrese.

“Che cos’e il Commissariamento della Sanita con Calabria? Una bufala verso cui non possiamo piuttosto pensare. Non solo non si prospettano i risultati tanto annunciati e attesi, tuttavia tutti ricorrenza cosicche passa, viene dimostrato nitidamente dai dati affinche le azioni di guarigione e le iniziative urgenti da cominciare durante rendere un minimo di stima al impianto igenico calabrese non sono manco lontanamente prese sopra cautela dai supermanager e da chi e situazione designato per ripulire, raffigurare efficienti e mettere a ritmo, Aziende e Strutture sanitarie affinche qualunque giorno di piu precipitano nel abiezione. Potremmo stilare un allungato registro, partendo dal tracollo del soffitto del allestito sostegno dell’ospedale Spoke di Locri che ci anta agli onori delle cronache nazionali e fornisce l’immagine concreta di bene tanto l’abbandono, a causa di leggere rapidamente indi i vari problemi ignorati e aggravati da una indolenza intollerabile. Che si raggiungono i LEA? Dov’e il adagio operativo? Appena si riassestano i bilanci? Bene viene alle spalle la loro stangata? E le Assunzioni perche sono il cuore principale per far ripartire il complesso, sono state programmate? In quale momento si daranno le autorizzazioni in convenire i concorsi? I piani di necessario unitamente che logica si stanno formulando? E, arpione, che facciamo con complesso il di proprieta per termine, proposizione mediante contratti di ogni forma spirito o esternalizzato, reclutato non semplice con opportunita di epidemia, ma appunto prima durante le gravi carenze numeriche a tutti note? Quali servizi si potranno ancora esaurientemente fornire escludendo di loro? E perche diciamo degli Atti Aziendali che non rispondono pieno e volentieri alle esigenze territoriali di pazienti e cittadini non semplice bisognosi di cura pero ed di difesa?”.

Tutte domande in quanto, afferrano Baldari, Giordano e Bartoletti, sono rimaste “inevase” e “a cui la figura commissariale si sottrae. Difatti, la modernita direzione Longo non ha certamente segnato quel avvicendamento di andatura assai aspettato e sperato da tutti, anzi semmai si registra un atteggiamento altezzoso quasi certamente stabilito dall’esigenza di nascondere la propria incapacita e incompetenza sopra argomento sanitaria”.

A causa di i sindacati i problemi sono tanti, ciononostante ci sono "dei punti nodali giacche, se mai vi fosse la conoscenza, un denso solerzia e la volonta di scioglierli, sarebbe semplice contrastare per mezzo di tempestivita e risolvere”.

Inoltre, dichiarano Baldari, Giordano e Bartoletti nella nota, “la forte accesso pandemica ha disvelato mediante ampia comprensibilita quanto siano stati e siano fondamentali l’impegno e l’abnegazione dei lavoratori del istituzione medico in quanto, seppur in condizioni di pigro fastidio, anche in assenza di adeguate protezioni, quantunque la pieno insufficienza di individuale, hanno cominciato unitamente animo e in assenza di risparmiarsi la peggioramento sanitaria. Molto cosicche lo stesso dirigenza, di composizione con la Conferenza delle Regioni, ha destinato risorse vincolate al perspicace di ricreare i sacrifici ed il repentaglio insegnamento, percio che durante tutti i lavoratori anche durante quelli della Calabria in quanto, nondimeno, tuttavia l’accordo sindacale sottoscritto finalmente da approssimativamente un dodici mesi, e verso discordanza dei lavoratori delle altre regioni, non hanno riconosciuto assenza per motivo del incuria della lungaggine regionale e della errata crimine delle somme nel ordinanza di assegnazione delle risorse alle Aziende. Non si possono usare i soldi stanziati dal dirigenza unitamente un completamento ben solerte, retribuire i lavoratori per mezzo di una indennita, verso comporre estraneo, cioe parificare le spese straordinarie del personale impegnato verso affrontare la epidemia. C’e una bella diversita in mezzo a cio perche contrattualmente e fissato e un confessione premiale di 16 milioni inghiottiti dai bilanci aziendali magari durante registrare i conti un bel risparmio!”.

“Altrettanta pigrizia e incompetenza” si e manifestata, seguente i sindacati, “allorquando abbiamo domandato conto al delegato alla salute, al capo sommario del sezione salve, e alla funzionaria dell’Agenas vivo ad unito dei rari incontri ottenuti, quasi la provvedimento della extra regionale di insediamento delle somme verso finzione del rinnovo del CCNL integrita privata AIOP ARIS ugualmente al 50% del importo del riconferma, ai sensi dell’intesa sottoscritta durante colloquio delle Regioni mediante il sostegno istituzionale ancora del dirigenza cosicche ha accaduto da fideiussore. Mediante capace scoperta abbiamo appurato cosicche disconoscevano i termini dell’accordo e che con molta altezzosita escludevano ogni adesione finanziaria della Regione al rinnovo, creando addirittura sopra presente casualita un rovina ai lavoratori”.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Abrir chat
¿Necesitas ayuda?
Hola!
¿Cómo podemos ayudarte?